Atto di recesso: Agenzia delle Entrate e Riscossione si arrende!

Il primo caso in ITALIA di ATTO DI RECESSO 

Questo che segue è l’Atto di recesso da parte dell’Agenzia delle Entrate e Riscossione di Cremona, da cui si evince che il debito di oltre 300 MILA EURO è stato reso inesigibile in autonomia (senza tributaristi, avvocati o cifre astronomiche).
Se vuoi conoscere gli strumenti legali che abbiamo utilizzato per ottenere questo strepitoso risultato contattaci immediatamente. Oppure se conosci chi ha di questi problemi ed è in difficoltà coi pagamenti ricorda che possiamo dare una mano insieme. Concretamente!
L’informazione è fondamentale ma soprattutto è fondamentale arrivare per tempo, prima di pignoramenti o riscossioni forzose, facciamo diventare questo caso il primo di una lunga serie!

Ma andiamo a vedere la dottrina cosa dice sulla questione:
-Natura giuridica dell’atto di recesso-
Dal diritto di recesso devesi distinguere l’atto di recesso. Quest’ultimo è una manifestazione di volontà, posteriore alla nascita del contratto, ed ha per scopo di esercitare il diritto di recesso che la legge od il contratto prevedono, ovvero che è insita nel rapporto a tempo indeterminato. La dottrina giustamente qualifica questo atto come negozio unilaterale, recettizio, estintivo, con effetto ex nunc e senza pregiudizio dei terzi.
Fonte: https://www.brocardi.it/codice-civile/libro-quarto/titolo-ii/capo-v/sezione-i/art1373.html

P.S.
SALVIS IURIBUS: é la formula d’uso che si utilizza di norma in calce ad una lettera quando si vuole manifestare l’intendimento di avvalersi di ogni mezzo e procedura per tutelare i propri diritti. La postilla latina corrispondente a “fatti salvi i diritti” che solitamente i legali accompagnano ad un invito o ad un atto di significazione dai toni moderati…
Fonte: http://www.comirap.it/antiburocratese/472-le-formule-giuridiche-nel-cassetto-conoscere-il-latino-ed-i-latinismi-degli-avvocati-di-alberto-bordi.html

Salvis iuribus è una locuzione latina utilizzata in giurisprudenza, al termine di atti o di lettere, che sta a significare fatti salvi i diritti.
In pratica è una formula onnicomprensiva e cautelativa che serve a indicare l’intenzione dello scrivente ad avvalersi di tutti i mezzi a propria disposizione per tutelare i propri diritti.
Fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Salvis_iuribus

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.